La saga di fantascienza Genius ha trovato un editore! Qui di seguito troverete anche i primi capitoli dei tre romanzi.

Che minchione le formiche! è il mio ultimo romanzo, che potrete leggere qui di seguito, pubblicato sul mio blog poche pagine per volta, partendo dal post intitolato I miei romanzi e proseguendo in sequenza progressiva con i vari capitoli e le loro parti (es.: Che minchione le formiche! I-2p, I-3p...).

Buona lettura!

Genius_01

Genius_01
Genius_01 - ebook in vendita su Simplicissimus.it

sabato 4 giugno 2011

Ikea Catania: solo problemi!

Vi racconto l'assurda odissea mia e di mio marito all'Ikea...
 
Libreria Expedit
Abbiamo acquistato una libreria Expedit 149x149 la stessa settimana dell’inaugurazione dei locali a Catania e ne siamo molto insoddisfatti. Dopo neanche un mese il piallaccio delle parti tamburate si è scollato. Questo senza che sia intervenuta umidità, caldo o qualunque possibile agente esterno. Sapevamo di stare acquistando un prodotto economico, ma non un prodotto “usa e getta” e con una durata così limitata nel tempo.


Reparto cucine e mobile Factum
Di recente abbiamo progettato e acquistato un mobile Factum, costituito da 3 moduli da 60x195, con ante, attrezzato con mensole e cassetti interni.
Fin qui tutto bene se non avessimo avuto a che fare con venditori lenti, altamente impreparati e superficiali nell’affrontare un progetto semplice come quello scelto da noi.

1) Ci facciamo formulare un preventivo per una cucina Factum. Fin qui tutto bene.

2) Decidiamo di acquistare solo una porzione del progetto facendo operare delle lievi modifiche per verificare la qualità del prodotto e eventuali difficoltà di montaggio, riservandoci in seguito l’acquisto dell’intera soluzione.

3) Con la vostra addetta Nives cominciamo ad impostare il mobile in questione. Essendo probabilmente la più preparata del turno ci abbandona per seguire altri clienti in difficoltà e ci raggiunge Rosario. Come scopriremo in seguito, l’arredatore omette nell’ordine le spalle di rifinitura, una serie di cerniere, i piedi e lo zoccolo; contestualmente sbaglia a inserire un’altra serie di cerniere (quelle da 153° senza le quali i cassetti interni non si possono aprire); inserisce una doppia quantità di push&pull da noi non richiesta e ci consiglia male sul numero di mensole aggiuntive (ne abbiamo dovute restituire un pacco da 2). Rosario ci consegna il progetto con l’elenco dei pezzi e il relativo preventivo (giorno 07-05-2011, almeno 3 ore di permanenza nel reparto che ci costringono a tornare a casa senza acquistare);

4) Facciamo l’acquisto chiedendo solamente un cambio cromatico da rosso laccato a bianco opaco. Parliamo con Domenico il quale senza proporci l’alternativa, ordina il bianco laccato; contestualmente si accorge che nell’ordine di Rosario mancavano le spalle, ma non degli altri difetti dell’ordine (giorno 14-05-2011, altre 3 ore di permanenza nel reparto + i tempi di magazzino).

5) Acquistiamo i pezzi indicati e ci accorgiamo nelle prime fasi del montaggio dell’assenza di zoccolo e piedi. Ritorniamo al punto vendita e li reperiamo da soli nel vostro magazzino senza aiuto alcuno, dato che quella domenica i vostri terminali erano non funzionanti a causa di mancanza della rete e nessuno dei vostri addetti alle vendite si è sentito in dovere di colmare il problema da loro stessi causato (giorno 15-05-2011, altre 2 ore nel reparto attendendo che i terminali riprendessero vita + 1 ora vagando alla cieca nel magazzino).

6) Infine, dopo il montaggio (mancavano solo le ante che dovevano arrivare con il corriere), a mobile ultimato, stacchiamo la pellicola protettiva, scoprendo che si tratta di un bianco laccato. Non immaginate la nostra delusione dopo tanta fatica!

7)  Quando arrivano le ante ci accorgiamo che i cassetti interni non si aprono (a causa delle cerniere sbagliate da voi, ma noi, non sapendolo, abbiamo perso ore e ore di lavoro per tentare vane regolazioni).

8) Torniamo e troviamo Cristina che ci propone la soluzione delle cerniere da 153° e riconsegniamo i pezzi non utili acquistati in precedenza (giorno 28-05-2011, altre 2 ore nel reparto e al servizio clienti).

A fronte di tutte le ore di lavoro perse (circa 16 ore), dei viaggi effettuati (4), dei tempi morti di permanenza nel vostro lentissimo reparto Cucine (almeno 11 ore!), della scarsa qualità del prodotto e di un mobile Factum che alla fine non ci soddisfa (a causa dell’aspetto lucido) neanche da un punto di vista estetico, pensavamo di avere almeno diritto a un rimborso.
Invece, al colmo dell'insulto, il Servizio Clienti ci fornisce una mail inesistente, il messaggio mandato al form del sito è rimasto senza risposta e al telefono (ad un 199!) ci hanno detto che a mobile montato non si può fare più nulla.

Spero di potervi raccontare che tutto è finito bene, ma ne dubito :((