La saga di fantascienza Genius ha trovato un editore! Qui di seguito troverete anche i primi capitoli dei tre romanzi.

Che minchione le formiche! è il mio ultimo romanzo, che potrete leggere qui di seguito, pubblicato sul mio blog poche pagine per volta, partendo dal post intitolato I miei romanzi e proseguendo in sequenza progressiva con i vari capitoli e le loro parti (es.: Che minchione le formiche! I-2p, I-3p...).

Buona lettura!

Genius_01

Genius_01
Genius_01 - ebook in vendita su Simplicissimus.it

mercoledì 7 luglio 2010

Che minchione le formiche! III-7p

[continua dal post precedente]


NASTRO N. 2
H. 09:55, all’interno della scuola media ---------- di Catania, nell’ufficio del Preside.
PROF: - Per prima cosa ha… - bla bla bla bla bla parla parla, solo questo sai fare. Tanto non mi fai paura né tu né lui. ’Sta Panzazza piena di merda che nemmeno se la trova più da solo la minchia. “Tesoro” ci deve dire a sua mogliera “vieni qua, tesoro, scamina un po’ qua sotto ché sennunca mi piscio nei pantaloni!” – E così ti faccio ridere! Ti rimprovero e tu che fai? RIDI! – non ha capito niente, non ridevo per lei, ma per la panzazza di quel porco, ma non è che glielo posso spiecare e poi, quando fa voci, mi fa ridere anche lei. BLA BLA BLA BLA BLAAAA. Le femmine c’hanno sta voce fina fina che ti entra nelle aricchie come un friscaletto e che, prima ti fa ridere, ma poi ti rompe la minchia.
SAVVO: - Ma perché, lei mi ha visto che è tanto sicura che sono stato io?
PROF: - Anche se non ti ho visto, c’è qualcuno che ti ha visto e di cui mi fido.
SAVVO: - E chi? Quella santarellina di Giulia? Quella ha visto la gomma, non è che sa chi l’ha appiccicata. Nessuno mi ha visto e lei incolpa sempre a me. – mica ti possono incolpare se non ti hanno visto! È come se un cristiano che arrobba se ne torna a casa tranquillo che non l’ha visto nessuno e gli sbiri lo arrestano lo stesso. Mica ti possono fare niente, io lo so.
PRESIDE: - Ora ne ho abbastanza. Qui non siamo a casa tua e questo non è un tribunale. Io non sono il giudice che ha bisogno di testimoni e prove inconfutabili per condannare. Per me è sufficiente la parola di un’insegnante…
SAVVO: - Anche se non ha visto niente…
PRES: - NON M’INTERROMPERE, MALEDUCATO!
SAVVO: - Certo, va be’, perciò, quella non ha visto niente e…
PRES: - SENTI… senti, voglio essere paziente ancora per un po’ con te. – ma talía che ingiustizia, va’! Uno non è stato visto e ci danno la colpa lo stesso. Cose dell’altro mondo - Hai ripetuto una volta la quinta elementare e due volte alle scuole medie e sempre per lo stesso motivo: non sai comportarti adeguatamente. La mamma è stata avvisata – e che ce ne frega a quella, basta che ronfa tutte le matine -, i servizi sociali pure, manca solo il tribunale minorile – vero è: Panzazza è figlio di sbiro e frati di giudice. Se lo dice, lo fa per davvero – e poi ti buttiamo fuori di qui, hai capito? Professoressa, mi faccia sapere se il ragazzo ha capito l’ultimatum – che sta dicendo?Lutti ma tu…? E poi non ci ho capito più niente e continua a bla bla bla bla bla sul diritto allo studio degli altri. Che se lo possono tenere stretto il loro diritto allo studio ché a me non m’interessa niente di studiare.


... continua

Nessun commento:

Posta un commento